Pavia 14 marzo (3,14)- Manifestazione nel segno del Pi greco day (π)

La giornata propone un programma ricco di numerosi eventi rivolti a promuovere la cultura scientifica e artistica nel segno del Pi greco. La giornata scatta ufficialmente, è il caso di dirlo, lungo il circuito delle mura, con una corsa podistica di 3,14. Ritrovo e partenza saranno alle ore 9.00, presso l'alzaia sinistra, con arrivo in piazza della Vittoria, centro cittadino scelto come luogo per la manifestazione. Inizia così la prima edizione della "Festa del Pi greco", l'originale ricorrenza che ogni 14 marzo onora la scienza e la matematica. Lanciato nel 1988 dall'Exploratorium di San Francisco, il grande museo americano della scienza, il Pi Day celebra il numero più famoso e misterioso del mondo matematico con una serie di giochi, conferenze, proiezioni cinematografiche, tornei e altre iniziative tutte ispirate al π (pi greco).

A promuovere l'evento a Pavia sarà l'ARMT Milano un'associazione di matematici no profit.

Patrocinato dal Comune di Pavia, si avvale della collaborazione delle scuole del territorio, di enti e associazioni, di librerie, dei dipartimenti di matematica, fisica e ingegneria dell'Università degli Studi di Pavia, per promuovere e incoraggiare lo studio della matematica con un occhio rivolto anche ad altri linguaggi e discipline.

In quest'ottica avranno un ruolo importante le espressioni artistiche concentrate sulla suggestiva figura del cerchio: un site specific offrirà uno sguardo nuovo sulla piazza nel segno del colore per mettere in evidenza 572 cerchi presenti nella pavimentazione ottocenteca. L'istituto Volta, con il suo liceo artistico, svolgerà un ruolo importante nella promozione artistica con due conferenze, in Santa Maria Gualtieri, dedicate al cerchio nella storia dell'arte antica e contemporanea. Negli spazi della chiesa anche una mostra intitolata "Cerchiamo", nella quale il doppio senso della parola vuole alludere sia allo spirito di ricerca, insito in ogni espressione artistica, sia all'azione del cerchiare, ovvero del racchiudere nella perfezione del cerchio un elemento eletto, per distinguerlo da tutto quello che se ne voglia lasciare fuori.

Il liceo artistico Volta offrirà anche una riflessione sulla metafora che il cerchio offre alla grande tradizione poetica italiana e straniera: la perfezione, a cui il Pi greco ci avvicina per sottilissima approssimazione, ma che resta ineffabile e inafferrabile, la capacità di includere per elezione ed escludere con una linea chiusa, i rimandi mimetici agli oggetti della natura hanno toccato l'animo dei poeti, che hanno rielaborato cerchi, diametri e raggi con una polisemia vastissima, talvolta struggente. Gli studenti del Volta ne indagheranno alcuni esempi e giocheranno a rielaborarli con la loro sensibilità.

Anche la musica avrà il suo momento con concerti e improvvisazioni sulla sequenza numerica di Pi greco, curati dal liceo musicale Cairoli

Nel pomeriggio, sempre in Santa Maria Gualtieri, sarà la volta della drammaturgia; si potrà assistere infatti ad uno spettacolo di improvvisazione teatrale curato dalla compagnia ImprovvisaMente, per sottolineare il profilo poliedrico di π, rappresentabile in tutti i registri.

Dalla mattina nelle sale del Broletto a dettare l'agenda saranno finalmente i numeri: una serie di conferenze curate dai dipartimenti di Matematica e di Fisica spiegheranno l'importanza di questo inafferrabile numero che da sempre affascina e risolve problemi, da quelli puramente geometrici ai test informatici. Nei suoi quasi 4000 anni di storia scienziati illustrati si sono occupati di determinarne il valore, di dargli un nome e infine di celebrarne la ricorrenza. Gli interventi di carattere divulgativo metteranno in luce la versatilità di questo numero nato nella geometria ed ora elemento di base nei fenomeni elettromagnetici e in tutti gli ambiti scientifici. Sarà l'occasione poi per ricordare anche l'anniversario della nascita di Einstein.

Negli spazi aperti della piazza della Vittoria due grandi sculture di Pi greco, realizzate negli spazi del liceo artistico, offriranno la scenografia per tanti laboratori di matematica e fisica promossi da studenti e docenti delle varie scuole pavesi, dalle primarie all'Università, che hanno accolto l'iniziativa.

Non mancheranno momenti di degustazione matematica grazie alla partecipazione anche dell'Istituto Alberghiero Cossa e dell'Apolf con American pie e cocktail, rigorosamente 3.14.

Per l'occasione la libreria Il Delfino allestirà le sue vetrine nel segno della matematica. Alle 18.00 gran finale, il pubblico potrà incontrare il noto direttore di Radio 3 scienza P.Greco, autore del libro La storia di pi greco. Il suo nome e il suo libro lo rendono un ospite davvero d'eccezione!

Programma

Circuito delle mura

ore 9.00 Running km 3,14

Marcia podistica non competitiva sulla distanza di

km 3.14 Circuito delle mura

Partenza Alzaia sinistra arrivo in Piazza della Vittoria

Piazza della Vittoria

dalle 9.30 alle ore 18.00

Laboratori di matematica e fisica in piazza promossi dalle scuole di Pavia

572 colored circles

Site specific a cura di Dario Molinari in collaborazione con gli studenti del Liceo

Artistico Volta

Ondivaghiamo: "Geometrie e giochi di specchi"

a cura della prof.ssa Carla Vacchi, dipartimento di Ingegneria Università degli Studi di Pavia,

lavori nati dalla collaborazione con allievi del Liceo Scientifico Copernico e del liceo artistico Volta

Pi come poesia

presidio poetico a cura del Liceo artistico Volta

Installazione di sculture di pi Greco

Liceo artistico Volta, direzione tecnica Giuseppe D'Agruma

VoltaCocktail in 3,14

Apolf Pavia

American pie

Istituto Alberghiero L.Cossa

Santa Maria Gualtieri

ore 9.30 Cerchiamo

esposizione d'arte a cura degli studenti del liceo artistico Volta

ore 9.30 Trio,14

Interventi musicali e improvvisazione Jazz sulla sequenza numerica di Pi greco

a cura del liceo musicale Cairoli

ore 10.00 Il cerchio nell'arte contemporanea

a cura della prof.sa Silvia Ferrari (liceo artistico Volta)

ore 12.30 Memoriza tutto in meno di 31,4 secondi

a cura di Giovanni Broccio

ore 13.00 Intervallo musicale con Trio,14

ore15.00 Il cerchio immagine e metafora nella storia dell'arte occidentale

a cura cura del prof. Emanuele Vicini (liceo artistico Volta)

Palazzo del Broletto

Conferenze di matematica e fisica

a cura dei docenti del dipartimento di matematica e fisica

dell'Università degli studi di Pavia

ore 10:00 Perimetri, aree e social networks, a cura del prof Giuseppe Savarè

ore 11:00 Pi greco, la fase, onde e interferenza: dalla fisica classica

alla meccanica quantistica

a cura dei proff. Lucio Andreani e Matteo Galli

ore 12:00 Π un numero, la sua storia, a cura del prof. Riccardo Rosso

ore 15:30 Per navigare tra le stelle non bastano riga e compasso" Un viaggio tra le stelle

per scoprire quanto è grande l'universo: dalla geometria euclidea alla

curvatura dello spaziotempo.

a cura del prof. Claudio Dappiaggi e del dott. Francesco Bussola

ore 16:30 Conferenza di Matematica, Prof. Mirko Maracci

Libreria il Delfino

ore 18.00 La storia di Pi greco

sarà presente l'autore Pietro Greco

Vetrine matematiche

Per informazioni tel. 338 8791754